lunedì 7 novembre 2011

IL ROMANZO DEL ROCK


"Io mi approprio di tutte le altre voci possibili. Le succhio come una spugna. Tutte le voci di corridoio mi appartengono per diritto divino di gestione del pessimo gusto. Io ho radici in una tradizione, Bucky. Non sono un nuovo ricco, o un nuovo colto, o un redento della consapevolezza. Io nasco da una tradizione precisa. Quella del pessimo gusto. (...) Tutta la mia vita è un esempio materiale di pessimo gusto. (...) Il pessimo gusto è alla base di tutti i miei successi".

DON DeLILLO - Great Jones Street - Il saggiatore

Nessun commento: