sabato 22 giugno 2013

LA PACE E IL VINO


Mi sono appena sognato che ero a Calci che si pranzava bucolicamente.
Parlavo con una ragazza scrittrice del Progetto Accenti e le dicevo che la Val Graziosa è un posto pieno di storie. Inventavo roba di fantasmi e poi tornavo al realismo, ad un circolo arci sgomberato da poco.
Guardavo l'orologio, eran già le 5. Ero in ritardo di due ore.
Perché oggi c'è corteo.
La fine del sogno la racconto domani.
Pace.

Nessun commento: