martedì 28 gennaio 2014

DOMANI


Domani leggo una cosa breve davanti a tanta gente. Sono cinque minuti ma mi caco lo stesso nelle mutande. Ora vado al cinema, che l'ultimo di Scorsese è lungo e una pausa-cacca ci può stare tutta. Poi cacare al cinema, verso la metà del primo tempo, ha un certo fascino, specie col cinema vuoto, se poi il film tratta le alte sfere del capitalismo finanziario.... che mentre cachi e la pressione interna cambia senti il gigante Di Caprio che lavora di naso sul tavolo di vetro. Poi alza lo sguardo e lo skyline della grande mela impera ancora.

1 commento:

u. ha detto...

in dove,leggi qualcosa?