domenica 14 settembre 2014

RAGAZZA METALLO


L'è morto il fratello quand'era piccola, in maniera tremenda.
Il lutto e il dolore l'hanno portata tra i malefici artigli del Death Metal.
La famiglia chiede aiuto al prete, giovane e belloccio. Protestante.
Siamo in uno sperduto meandro dell'Islanda.
Il prete è in camera, ci vuol parlare, vuole capirla o farsi capire.
Colpo di scena: il prete si leva la collottola e inizia a spogliarsi.
Cazzo fai prete? Ora, va bene che sei protestante, ma non ci sembra il caso tu assalti sessualmente la giovane bella ragazza con gli occhi di ghiaccio e le simpatie sataniste.
Controcolpo di scena: lo spogliarello del prete era finalizzato a mostrarle un tatuaggio. Il mostriciattolo degli Iron Maiden sulla spalla. Parlano di heavy metal, il prete ha una passione smisurata per i Venom. Lei ci prova e lui non ci sta. Diventano amici, ma lei ci riprova e lui non ci ristà e lei ci rimane di merda, ma così di merda, che gli dà fuoco alla chiesa. Poi scappa nella tormenta di neve, si rifugia in un bivacco e la danno per persa. Poi recupera la vita, ma non vi dico come, che vi ho già detto troppo.
L'Islanda affascina, non c'è che dire, girato in Emilia Romagna, questo film, non avrebbe senso.

foto da http://www.giff.se/en

Nessun commento: