giovedì 12 febbraio 2015

PER UN TOTALE DI EURI 23




Anonimo, questa volta non puoi deluderci. Ti offro il tuo piatto forte di recensore smerdoso ma efficace. Aggiungo che, uno l'ho preso un po' per pietà che non lo prendeva nessuno, ma anche per farci, forse, un regalo, che c'ho due o tre d'amici fans sfegatati di quest'autore (ma non sono suoi fans come scrittore, lo diventeranno?). Uno perché l'autostop è una faccenda romanzesca di per sé. Uno perché se lo dice Martin Amis e se la copertina sembra sporca ma invece è una manovra di nebbioso marketing.

4 commenti:

Ico Gattai ha detto...

Anonimo, te l'ho detto, o ti esprimi ad alti livelli o ti cancello. Il tuo rancore ha bisogno d'uno stile meno provinciale.

e. ha detto...

"la provincia ti dà Pavese ma anche i sassi dal cavalcavia"

Ico Gattai ha detto...

... come diceva Frate Schiavelli da Marina di Pisa.

Anonimo ha detto...

Invece la metropoli che cosa darebbe?