sabato 7 marzo 2015

SEI QUELLO CHE NON VUOI ESSERE


Come gli scrittori omofobi che poi in vecchiaia sono troppo onesti per non dichiararsi bisessuali.
Come i neonazisti che scoprono di essere ebrei ma in fondo in fondo un po' lo sapevano da sempre.
Come le vacanze rivoluzionarie del giovane rampollo.
Come il figlio del fascista che passa la vita a dire -io sono di sinistra non sono come mio padre- poi finalmente arrivano i 5 Stelle e la sinistra e la destra non ci sono più, così lui finalmente può essere uguale a suo padre.
Ecco un po' così, perché quello che passi la vita a tenere lontano da te, è parte di te e stasera il reggae m'è piaciuto.
-Non era reggae?
-Era la torta?
-Era la gente?
-Era la luna?

Sempre a fare analisi di gioco. Qualche volta godiamoci il risultato.

Nessun commento: